Lettera di sostegno di Valerio Onida

Vi metto a conoscenza della lettera di Valerio Onida dedicata ai suoi sostenitori delle primarie.

Cari tutti,

siamo ormai alla vigilia delle elezioni comunali, che si presentano quanto mai aperte nel loro esito e che avranno un significato molto rilevante per la nostra città e per il paese. Separatamente vi invio qualche osservazione sulla competizione in generale e qualche notasugli aspetti tecnici del voto.

Constato con grande soddisfazione che numerose persone, tra coloro che hanno attivamente contribuito alla mia campagna per le primarie e sono stati miei sostenitori, hanno “preso sul serio” l’invito alla partecipazione con passione civile e hanno deciso di dare una mano in questa difficile sfida elettorale.

Il 15 e il 16 maggio voteremo per un sindaco, per una lista di candidati al consiglio comunale, e in quest’ambito per un candidato (si può dare una sola preferenza, all’interno della lista prescelta).

Nell’ambito della coalizione del centro-sinistra, in diverse liste collegate a Pisapia sono presenti candidati, qui di seguito indicati in ordine alfabetico, che hanno pubblicamente condiviso lo spirito e i contenuti della mia campagna per le primarie e hanno collaborato con essa. Anche questa presenza molteplice è un modo concreto di realizzare quella necessaria “trasversalità” di valori comuni che sola può condurre realmente ad inaugurare una nuova stagione politica.

Mi auguro che, anche con l’elezione di questi candidati, tali valori possano trovare efficace espressione nel prossimo consiglio comunale. […]

 

Nella lista “Verdi Ecologisti” è candidata Elena Grandi, già consigliera di zona nella zona 1. Nei giorni convulsi della campagna per le primarie la sua sorridente e fattiva presenza era una certezza. La sua esperienza come consigliera di zona è preziosa, perché è lì, alla base, che la città vive i suoi primi punti di incontro con l’istituzione comunale, e quindi può cominciare a ricostruire quel “patto” fra società cittadina e istituzione che tante volte abbiamo indicato come condizione per una rinascita della politica a Milano. A Elena, con la sua passione ambientalista, possiamo chiedere di lavorare per questo scopo.

 

Aggiungi un commento