Grazie

Carissimi,

solo poche righe per ringraziarvi tutti.

Alcuni di voi  in questi giorni mi hanno scritto, telefonato, mandato messaggi che mi hanno fatto molto piacere.

Sono davvero contenta di quest’esperienza: ho corso tanto, parlato di più, girato per tutta la città, conosciuto persone interessanti (con alcune delle quali resterò in contatto), ho trascurato marito e figli (che comunque se la sono cavata alla grande), lavorato di notte per recuperare il tempo speso altrimenti di giorno.

E’ stato bello ed entusiasmante. E il risultato ottenuto da Pisapia è stato il migliore coronamento di ogni fatica.

Ora aspettiamo il ballottaggio. Io sono molto ottimista (come del resto lo sono stata per il primo turno: la gente  con cui parlavo nei mercati, fuori dalle scuole, nei giardini, per strada, era talmente decisa a fare di tutto per cambiare che non mi pareva possibile un insuccesso): ma in questi prossimi giorni bisognerà convincere tutti ad andare a votare, se vogliamo davvero provare a cambiare Milano.

Quanto a me, sono soddisfatta. Con le mie poche centinaia  di voti (conquistati ad uno ad uno) sono stata comunque la seconda della lista dei Verdi; e sebbene non abbia fatto alcuna campagna elettorale per entrare nel Consiglio della Zona 1, lì sono stata eletta.

L’unico rammarico è che i Verdi non abbiano raggiunto il quorum per mettere almeno un consigliere in Comune. E’ un vero peccato: perché credo che i temi legati all’ambiente siano troppo importanti per non essere rappresentati politicamente nelle istituzioni. Ma tant’è… Se errori sono stati fatti, ne faremo tesoro alla prossima occasione.

Personalmente mi auguro che Pisapia, una volta sindaco, offra un posto in giunta al nostro capolista  Fedrighini, un uomo tutto d’un pezzo, competente, serio, conoscitore della realtà cittadina in ogni suo risvolto.

Ecco, vi ho detto tutto. Se vorrete,  mi potrete seguire ancora sul blog o su facebook.

Ancora grazie e a prestissimo.

Elena

Aggiungi un commento