COMMISSIONE AMBIENTE VERDE CASA DEMANIO PROGRAMMAZIONE ATTIVITA’ANNO 2012

La commissione lavorerà seguendo le linee programmatiche redatte per il quinquennio, dando la priorità ad alcuni temi  che hanno preso corpo nel corso dei primi sei mesi del mandato.

VERDE E AMBIENTE
•    Nell’ottica della realizzazione di un progetto di attuazione dei “Giardini Condivisi”, si intende  produrre strumenti utili alla sua regolamentazione: in sinergia con le associazioni, i comitati, si vorrebbe creare uno statuto che semplifichi le modalità di assegnazione in convenzione di tutte quelle aree verdi che potrebbero essere date in carico ai cittadini, con vantaggio reciproco sia per la cittadinanza che per l’amministrazione. Il ruolo delle Zone, ancora da definire nel dettaglio, potrebbe essere quello di coordinamento, di valutazione dei progetti,  di tramite tra i richiedenti e l’ufficio centrale che dovrà essere deputato alle assegnazioni. Sempre in questo ambito si vorrebbe lavorare anche con le scuole che potrebbero farsi carico della cura dei loro giardini e di quelli limitrofi alle scuole stesse. Infine si promuoveranno iniziative con le Associazioni al fine di organizzare manifestazioni a sostegno della partecipazione attiva della cittadinanza alla cura del verde urbano.
•     La manutenzione del verde (tenuto conto della definizione del nuovo regolamento del decentramento) sarà attuata attraverso la collaborazione attiva con il settore e con un lavoro di monitoraggio costante dello stato delle aree verdi (e dei viali alberati) di competenza zonale.
•    Si intensificherà la collaborazione con AMSA con cui si promuoverà la raccolta differenziata, in particolare dell’umido. Si promuoveranno iniziative di educazione civica dirette ai proprietari di cani. A questo proposito si prenderà in considerazione la possibilità di collocare appositi contenitori per le deiezioni canine che potrebbero essere sponsorizzati da aziende produttrici di prodotti per cani.
•     Con l’Assessorato alla Salute si sosterranno progetti a favore dei diritti degli animali. Si studierà anche la fattibilità di un progetto che prevede la mappatura della popolazione canina della città attraverso l’analisi e la schedatura del DNA. Tale progetto consentirebbe di identificare i proprietari di cani che non rispettano la regola della raccolta delle deiezioni, facendo ricadere sugli stessi i costi di tale intervento.
•    Si incoraggerà in ogni modo il risparmio energetico attraverso il completamento della sostituzione delle caldaie inquinanti (specie di quelle di proprietà comunale), la promozione di sistemi ecologici di riscaldamento (pompe di calore, teleriscaldamento, fotovoltaico, geotermico a bassa entalpia, ecc.) e con incentivi/controlli tesi alla riduzione degli sprechi.
•    Si studierà la possibilità di mettere in pratica progetti pilota, in piccole aree, tesi alla riduzione attiva dell’inquinamento.
•    Si lavorerà con i settori competenti e gli Assessorati e con i Comitati Cittadini per ottenere al più presto il ripristino e la valorizzazione della Darsena.

CASA E DEMANIO
•    Nell’ottica di una migliore utilizzazione delle proprietà demaniali, si lavorerà per affittare ogni immobile del demanio ora non messo a profitto. Si cercherà altresì, attraverso il sistema dei bandi pubblici, di dare in concessione tutte quelle aree/immobili che abbisognano di importanti lavori di ristrutturazione/restauro. In questo caso, i contratti di locazione dovranno prevedere canoni che tengano conto degli investimenti dei locatari e dei servizi offerti nel caso i locatari fossero associazioni no-profit.
•    Per quanto attiene alla sempre più numerosa richiesta di spazi da parte delle Associazioni, si metterà a punto un regolamento e una tipologia di bando pubblico che faciliti e sveltisca le pratiche di assegnazioni degli spazi.
•    Si prenderà in considerazione la possibilità di alienazione di tutte le aree intercluse o delle piccole porzioni stradali o degli appartamenti siti in proprietà multiple.

Aggiungi un commento