Le richieste dei residenti: vigili di notte e spray anti-graffiti

Il consiglio di zona: «Subito un incontro con Maran»

— MILANO —

LA DENUNCIA dei cittadini di piazza Cardinal Ferrari arriva sot- toforma di lettera, spedita al presi- dente del parlamentino Fabio Ar- rigoni e alla responsabile della commissione Elena Grandi. Un testo che parla di graffiti a ogni an- golo e di manufatti distrutti dai vandali; e, tra le righe, i residenti lanciano l’sos.

IL PARLAMENTINO si è già rimboccato le maniche: «Abbia- mo chiesto interventi notturni di polizia locale ma anche di carabi- nieri e polizia di Stato per tenere le aree sotto controllo», spiega Grandi. Non solo: agli uffici tecni- ci del Comune, la Zona 1 ha invia- to indicazioni per sostituire una panchina in marmo distrutta e ri- parare altri danni.

E all’orizzonte ora si profila un’al- tra novità. Che non riguarda nel- lo specifico piazza Cardinal Ferra- ri ma il centro storico in generale: «In Spagna – spiega Grandi – vie- ne prodotta una vernice speciale che protegge le superfici per sei anni. Qualunque tipo di spray e di colore lasciato da graffitari vie- ne via immediatamente». A quan- to pare si tratta di un prodotto eco-

logico, ideale anche per i monu- menti. Il bello è che, «per promo- zione, la ditta che lo produce (Glass cover, ndr) è disposta a pro- varlo gratuitamente in un punto della città. Io ho già scritto una let- tera all’assessore all’Ambiente Pierfrancesco Maran per organiz- zare un incontro con alcuni re- sponsabili di questa società», an- nuncia. Dunque bisognerà sce- gliere insieme un’area per speri- mentare a Milano la vernice spe- ciale.

OBIETTIVO della riunione sarà «trovarne una con un passaggio intenso», sottolinea la consigliera, un angolo che sia anche vetrina per i turisti. Poi, una volta dato il la, i privati potrebbero farsi carico di strade e piazze, facendo scivola- re via scritte e disegni con facilità. I volontari anti-graffiti in città non mancano. Una settimana fa, un gruppo di 40 persone ha ripuli- to via Pisani, lordata dai militanti No-Tav tre mesi fa. Mentre a Cit- tà Studi i cittadini-sentinelle del comitatio Abruzzi-Piccinni moni- torano ogni giorno lo stato di mu- ri e manufatti, rimuovendo subi- to ogni eventuale pasticcio.

M. V.

Il Giorno – Milano attualità – 31/05/2012

Aggiungi un commento