La vasca delle foche diventerà piscina?

Il Consiglio di Zona un anno fa ha votato all’unanimità la seguente delibera rimasta, come troppo spesso accade, inascoltata dal settore a cui si rivolge.
Ogni altro commento appare superfluo.

Milano, 25.06.2012

ORDINE DEL GIORNO SUL RIUTILIZZO DELLA EX VASCA DELLE FOCHE NEI GIARDINI MONTANELLI

Il Consiglio di Zona 1
segnalato

• che, nonostante il regolamento vieti ai padroni dei cani di lasciarli liberi dal guinzaglio nelle aree non a loro deputate, nei mesi estivi i cani che frequentano i giardini Montanelli sono usi a bagnarsi nelle rogge e nel laghetto e quindi a correre liberi nelle zone limitrofe creando disturbo a chi siede o passeggia nel parco
• che, da parte dei proprietari dei cani, è molto sentita l’esigenza di avere a disposizione una vasca che consenta ai cani di bagnarsi nel rispetto delle regole, comprese quelle della civile convivenza

considerato

• che, nei pressi dell’entrata al parco lato via Manin, ancora sussiste la vecchia vasca delle foche , che risale ai tempi del Giardino Zoologico e che è da allora inutilizzata
• che l’area attorno alla vasca è già recintata con palizzata di legno e che per metterla in sicurezza basterebbe dotarla di una rete e di un cancelletto di accesso
• che la vasca, degradante e di profondità massima di una sessantina di centimetri, appare in buone condizioni e totalmente piastrellata, nonché già dotata di scarichi per l’acqua
• che la creazione di una vasca destinata appositamente al bagno dei cani ovvierebbe a molti importanti problemi d’igiene
• che non appare improbabile che sia già presente, ancorché oggi inutilizzato, l’allacciamento alla rete idrica: e che si tratterebbe di ripristinarlo con un intervento di modesta entità

delibera di chiedere al Settore Verde e Arredo Urbano
che la ex vasca delle foche venga ripristinata e resa disponibile per i cani, previa sistemazione della recinzione e del sistema di allacciamento e di scarico delle acque.

Aggiungi un commento